In questo articolo vediamo i passaggi necessari per eseguire l’installazione CakePHP.

Naturalmente prendiamo come riferimento il cookbook.

Fino ad ora non abbiamo affrontato questo argomento, tralasciando un pochino chi ci domandava “come si installa CakePHP?”.

Andiamo a vedere come eseguire la prima installazione e la configurazione del framework.

Installare CakePHP

I requisiti per la versione 2.7 sono i seguenti:

  • Un server HTTP (nel nostro caso Apache) con mod_rewrite (non fondamentale).
  • PHP >= 5.3.0 (Le versioni di CakePHP dalle 2.6 in giù possono girare su PHP 2.6)
  • Estensione PDO abilitata per le connessioni ad un database

Se non abbiamo un servizio hosting locale o remoto, o non avete le capacità per installare un server web, vi consiglio di installare un pacchetto già pronto come xampp.

È possibile installare CakePHP in diverse maniere, noi utilizzeremo la più semplice. Scarichiamo il pacchetto zip dal repository github (tag 2.7.7) ed estraiamolo in una cartella del nostro webserver (es: /var/www/). A questo punto ci dobbiamo solamente assicurare che la cartella /app/tmp sia scrivibile dall’utente apache. Questa cartella è utilizzata per scrivere i logs, file di cache ed altri file temporanei. Trovate ulteriori informazioni nell’articolo La struttura delle cartelle di CakePHP.

Richimando ora la pagina http://localhost troviamo la schermata iniziale

cakephp_installazione

La pagina è abbastanza chiara, non abbiamo terminato l’installazione.

Configurazione Security.salt e Security.cipherSeed

Come da istruzioni apriamo il file /app/Config/core.php e cambiamo i valori dell’array. Queste chiavi verranno utilizzate dalla libreria Security e dal Component Security. La chiave salt è una chiave alfanumerica utilizzata nei metodi di hashing e la troviamo a riga 225,  la cipherSeed è una chiave numerica utilizzato per criptare e decriptare le stringhe e la troviamo a riga 230.

Il prossimo step è la configurazione del database.

Configurazione Database

Non è un requisito, ma ad oggi praticamente tutte le applicazioni necessitano di una connessione ad un database. Per abilitare la connessione al database dobbiamo rinominare il file /app/Config/databse.php.default in database.php.

Apriamo il file e completiamo inserendo l’host, username e password del database. Nel nostro caso, un ambiente di test in locale basato su mysql, utilizzeremo la seguente configurazione.

Rimane un ultimo passaggio che rimando ad un altro articolo, come installare DebugKit.

A questo punto basterà seguire le istruzioni a video per editare la nostra homepage.

Seguiranno altri articoli di base come questo per aiutare a muovere i primi passi con questo fantastico framework. Vedremo nei prossimi giorni come installare dei plugins o delle librerie esterne.

La guida per installare CakePHP termina qui, per ora è tutto 🙂

Seguimi

Walter Raponi

Appassionato di torte!

Ingredienti base: Model, View, Controller! Un grande framework come CakePHP e la nostra torta è pronta!
Seguimi

Latest posts by Walter Raponi (see all)